06 08 2013

# News dal Brasile

News dal Brasile

Volontariato, tirocinio e Gmg. Tre parole che racchiudono l'entusiasmante esperienza del Progetto Rio De Janeiro-workcamp in Brasile, organizzato dalla residenza Porta Nevia in collaborazione con l’Università Campus Bio-medico, dal 25 luglio al 12 agosto. “Sono giorni intensi” racconta il medico Annamaria Altomare, coordinatrice del progetto insieme alla professoressa Laura De Gara, “nei quali le studentesse hanno potuto vivere l’esperienza utilissima di un tirocinio medico e di nutrizione clinica presso l’ospedale “Santa Casa” di Lorena in Brasile. Esperienza che è stata però preceduta anche dall'avventurosa Giornata Mondiale della Gioventù, vissuta insieme a 3 milioni di persone”. Le giornate scorrono veloci: all'esperienza del tirocinio si affiancano anche attività ricreative e di formazione presso l’Espaco Social di Lorena dedicate esclusivamente a 100 bambini dei quartieri più poveri. “Ci stiamo divertendo con loro in cucina” raccontano Federica e Agnese, residenti a Porta Nevia, “insegnando ricette italiane e preparando i dolci per la merenda del pomeriggio”. Con i bambini vengono svolte anche lezioni di italiano, di geografia e giochi di gruppo: "attraverso il gioco" spiegano Roberta e Irene "cerchiamo di trasmettere loro i valori positivi dello sport come il gioco di squadra, la tenacia, la creatività ma anche l'attenzione all'altro". Le studentesse di Scienze dell'Alimentazione e di Ingegneria biomedica hanno anche avuto l'opportunità di visitare l'azienda Tecnoval, nota in Brasile per la produzione di imballaggi di aliment. Un workcamp speciale quello in Brasile che si sta rivelando un'occasione privilegiata per mettersi al servizio della comunità locale, seguendo l’invito di Papa Francesco di scoprire la meraviglia delle periferie del mondo.